Blog Tonipellegrino

16 Mag Civetterie da TONIPELLEGRINO Catania

“Lo sguardo è la grande arma della civetteria virtuosa, si può dire tutto con uno sguardo, e tuttavia uno sguardo può sempre esser negato.” Così scriveva Stendhal, al secolo Marie-Henri Beyle, e il pensiero dello scrittore francese vissuto tra fine ‘700 e metà ‘800 si incarna oggi nel nuovo progetto artistico di Graziella Paolini Parlagreco che sarà presentato mercoledì 22 maggio da TONIPELLEGRINO Catania alle ore 19.

L’immagine cardine del progetto è una donna che, indossando un cappello con veletta, guarda dritto di fronte a sé con sguardo tanto ammaliante quanto enigmatico.

“Civetterie” è un viaggio introspettivo attraverso le infinite sfumature della figura femminile. Una preziosa indagine condotta ora con delicato lirismo, ora con poetica sensualità, che si snoda tra momenti di vita reale e visioni oniriche. La mostra segue un percorso visivo e narrativo lungo la linea delle emozioni più intime. Diversi i simboli ricorrenti che legano tra loro le opere e guidano l’osservatore lungo questo cammino.

Alle figure femminili si accostano nature morte e qualche scorcio paesaggistico, ma resta comunque la donna – con i suoi misteri, la sua forza e le sue fragilità – il perno centrale della mostra. I quadri di “Civetterie” appartengono alla produzione più recente dell’artista. Molte opere, infatti, saranno esposte per la prima volta.

Ad accompagnare il virtuale taglio del nastro musica e drink. La mostra sarà visitabile fino a sabato 22 giugno, nei giorni e negli orari di apertura del salone: da martedì a sabato dalle 9 alle 19, giovedì fino alle 21.

Affascinata dalla ricerca e dal dettaglio, Graziella Paolini Parlagreco è un’artista completa che in carriera ha esplorato diversi linguaggi e diverse tecniche. Di sangue metà piemontese e metà siciliano, nelle sue opere alterna l’essenzialità e la purezza delle linee rarefatte del Nord, con la pienezza delle forme e dei colori del Sud. Non solo pittrice, ma anche poetessa – ha pubblicato le raccolte di poesie “Non esiste ma ricordalo”, “Carissimi tutti” e “Se il sole sorride” – da molti anni è iscritta all’Albo degli incisori di Vigonza ed è socia dell’ALI – Associazione Liberi Incisori di Bologna.

 

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  


Privacy Preference Center

Principale

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Advertising

Analytics

Other